martedì 15 settembre 2015

6.22 - Mary e le altre

Non e' successo molto in questi tre mesi estivi, ma qualcosa e' successo.
A luglio abbiamo avuto l'incontro con la nostra counselor visto che siamo arrivati a due anni di attesa (sigh!), ha cercato di infonderci un po' di ottimismo e ci ha fatto esempi di coppie di san diego che proprio negli ultimi mesi hanno adottato dopo lunghe attese... su suo consiglio abbiamo alzato il nostro budget, ma abbiamo ancora posticipato certe altre decisioni con cui non ci sientiamo proprio a nostro agio.
Sempre su suo consiglio, abbiamo creato il nostro profilo su un sito web a tema adozione, uno dei tanti in cui le famiglie adottive fanno bella mostra di se, sperando di essere scelti da una birthmom. Su questi siti pero' arrivano anche persone che non hanno le migliori intenzioni del mondo, li chiamano scammer: possono essere financial scammer, se cercando di tirarti fuori soldi, o emotional scammer, se vogliono divertirsi alle tue spalle.

E cosi' abbiamo conosciuto Mary.
Il suo primo messaggio non mi convinceva per niente, ma dandole il beneficio del dubbio le ho risposto. E cosi' e' iniziato uno scambio di messaggi in cui lei ci ha raccontato la sua situazione... sembrava una persona per bene, eh, ma non mi convincevano tutti i suoi "you are amazing" ecc ....
Poi un giorno ci ha scritto anche Melissa dicendo qualcosa tipo "sono una birthmom e sto cercando una famiglia adottiva per i miei babies, quanti ne vorresti?"... eh?... no, non funziona cosi! Per poi scrivere al secondo messaggio di essere incinta di 4 gemelli....
A quel punto ho ricordato che, in aggiunta al sito web, c'e' anche un forum online dove i genitori adottivi possono discutere dei casi sospetti. E ovviamente si parlava di Melissa (che non aveva convinto nessuno), ma anche di Mary... lo stesso giorno Mary mi ha anche scritto, dopo una silenziosa assenza, dicendo direttamente "allora, siete pronti per il match?". Le birthmom non dovrebbero essere a conoscenza del termine "match", sul forum si parlava di lei, ma le ho ridato il beneficio del dubbio e le ho detto di chiamare l'agenzia e parlare con loro. Contemporaneamente anche io ho contattato l'agenzia, ed e' venuto fuori che questa Mary aveva gia' parlato con loro la settimana precedente perche' "interessata" ad un'altra famiglia, ma in realta' lei era interessata solo ai soldi (e non pochi). La stessa Mary mi ha poi scritto dicendo che non voleva avere niente a che fare con l'agenzia e bla bla bla, e quindi abbiamo lasciato perdere.

E niente, si continua ad aspettare.

martedì 9 giugno 2015

6.21 - Perplessita'

Ricordo che quando avevamo iniziato questo percorso per la seconda volta mi chiedevo come sarebbe stato avere subito un bambino, senza doverlo aspettare anni, se lo avrei amato cosi' tanto come D, che lo abbiamo aspettato anni... davo quindi per scontato che un bimbo sarebbe arrivato subito, e invece siamo qui, gli anni passano, e siamo ancora in tre.
Nel mezzo di questa lunga attesa, la mia gine ha avuto l'idea di chiedermi come mai non mi vede mai incinta (ha detto proprio cosi), io le ho esposto brevemente i fatti e lei mi ha consigliato di farmi dare un secondo parere, prima che sia troppo tardi (ha detto proprio cosi). Io sinceramente non stavo piu' pensando a quella possibilita', ma lei mi ha messo la pulce nell'orecchio... e siccome un secondo parere non costa niente (a parte il costo della visita), alla fine siamo andati da questa dottoressa, da lei consigliata.

La dottoressa mi e' piaciuta molto, mi ha detto cose molto interessanti, mi ha chiesto come stavo l'altra volta che mi avevano sparato tutti quegli ormoni (e mi avevano prelevato 39 follicoli) e mi ha fatto capire che lei me ne darebbe molti meno... Inutile stare qui a discutere i dettagli del suo piano (che cmq mi e' parso decisamente piu' "umano" di quello a cui mi sono sottoposta anni fa)... io sono entrata nel suo studio pensando "sicuramente non farei un altra in vitro" e sono uscita con lei che mi diceva "l'unica cosa e' fare un'altra in vitro". Non abbiamo ancora deciso cosa fare... sono passate 6 settimane dalla visita e non avendo ancora deciso nulla se ne deduce che non ho l'entusiasmo di fare qualcosa :-)

Non posso non pensare a come stavo l'altra volta (a prescindere dall'esito finale), al progesterone che mi stendeva esattamente un'ora dopo l'assunzione, al trascinarmi tra divano e letto, alle corse in ospedale, svenimenti ecc... e al fatto che ora c'e' D di cui occuparsi. Anche ipotizzando che le cose andassero splendidamente bene e io stessi bene durante tutta quella fase, la dottoressa mi ha detto due cose che prima non sapevo, cioe' che ho l'utero a forma di cuore e che ho probabilmente dei polipetti nell'utero (i secondi si possono togliere chirurgicamente, per il primo non si puo' fare nulla)... questi due fattori complicherebbero l'eventuale gravidanza, oltre al fatto che io ormai ho 36 anni e sempre piu' capelli bianchi.
Insomma, ho le mie perplessita' al riguardo.

Poi puo' darsi che una mattina mi sveglio e vado, eh, non lo escludiamo.... ma il piano A e' continuare a scrutare il cielo sperando che mi piova una bambina in braccio.