domenica 24 febbraio 2013

5.3 - Incontro in agenzia e inizio del paperwork

Dopo l'incontro del support group di febbraio, abbiamo iniziato a dare uno sguardo ai fogli che ci aveva dato Guglielmina e al sito internet con l'elenco di tutti i documenti da preparare, in modo da avere qualcosa di gia' pronto per quando saremmo andati in agenzia la settimana dopo.
Devo riconoscere che il marito e' stato bravissimo, ha fatto un bel foglio excell con l'elenco dei documenti da preparare in ordine di priorita', ha compilato moduli e ha stampato fogli... io ho messo qualche firma qui e li'. Cosi' quando giovedi' siamo andati avevamo gia' pronti i moduli quelli semplici (tipo domande generiche su di noi, fotocopia delle patenti, certificati di nascita, assicurazione medica, prova di employment ecc). Contrariamente a quanto prevedevo, abbiamo consegnato anche il "Client Profile Form", che e' quello con tutte le "scelte" del tipo etnia, stato di salute della birthmom ecc. L'altra volta ci avevamo messo un mese per compilarlo, pensavo che stavolta sarebbe stato lo stesso ma il marito mi ha detto "quello che andava bene l'altra volta andra' bene pure sta volta" e ha fatto un copia incolla... gli ho chiesto pero' di essere clemente e l'ho convinto a cancellare la disponibilita' per i gemelli (perche' no, non ce la posso fare).

Giovedi' siamo andati a Los Angeles in agenzia, Guglielmina ci ha dato altre informazioni utili per la parte di paper work, abbiamo parlato della birthmother letter e del home-study. Abbiamo firmato il contratto e abbiamo staccato il primo assegno... chi adotta la seconda volta ha un piccolo sconto (direi dell'ordine dei 2000 dollari).

Nel frattempo avevamo iniziato a compilare un altro documento, che si chiama "Adoption Questionnaire". L'altra volta lo avevamo compilato con calma nel weekend seduti allo starbucks sorseggiando e mangiando qualcosa di buono... stavolta durante uno dei riposini di Little D mi ci sono messa e l'ho riempito (buona la prima). Ci sono domande del tipo "come e' cambiata la tua vita dopo l'arrivo del primo bambino? perche' vuoi adottare un altro bambino? cosa ne pensano i vostri genitori? come pensi di educare i bambini?" ecc. Lo abbiamo finito ieri notte, domattina lo mandiamo a Guglielmina, che poi lo mandera' all'assistente sociale.
Sorpresa delle sorprese, sabato notte abbiamo ricevuto un'email dell'assistente sociale (per l'appunto) che ci ha dato le sue disponibilita' per venire a casa a intervistarci... e in pratica arriva mercoledi' di questa settimana. Arrivera' con il questionario, ci fara' ulteriori domande, vorra' conoscere Little D e poi dovra' fare l'ispezione di casa (tra lunedi e martedi dovremo fare dei piccoli aggiustamenti).

Programmi per i prossimi giorni: visita dell'assistente sociale, visita dal dottore per il modulo relativo allo stato di salute, andare in motorizzazione per il modulo relativo alla "buona condotta automobilistica", andare in polizia per le impronte digitali... cambiare la copertura della spa (deve essere rigida e con lucchetto), mettere il cancelletto in cima alle scale e mettere la rete protettiva lungo la ringhiera delle scale (in teoria queste tre cose dovrebbero essere pronte PRIMA della visita dell'assistente sociale, ma si possono sistemare anche dopo mandando opportuna documentazione fotografica).
Direi che stiamo andando piu' veloci dell'altra volta.

16 commenti:

Gaia ha detto...

Cavoli Marica... più veloci?? Direi che siete un treno in corsa!!
Che bravi che siete... se il buongiorno si vede dal mattino il redpanda arriverà in un battibaleno!
Nonostante tu ci abbia fatto conoscere già quasi l'intero processo, continua a sembrarmi tutto un film, non riesco a credere di come sia tutto così "pragmatico".
In bocca al lupo ovviamente per tutte le incombenze della settimana!
Un abbraccio

Alessandra ha detto...

Evviva....anche noi sta volta abbiamo fatto tutto molto più velocemente molto probabilmente perché quando sai già come muoverti è tutto più facile anche se continua a sembrarmi assurdo dover rifare tutto ma proprio tutto da capo....ora vedremo quanto sarà bravo il tribunale a fare più velocemente ( seeeee!!!!) della prima volta.
Buon viaggio

Alessandra ha detto...

Evviva....anche noi sta volta abbiamo fatto tutto molto più velocemente molto probabilmente perché quando sai già come muoverti è tutto più facile anche se continua a sembrarmi assurdo dover rifare tutto ma proprio tutto da capo....ora vedremo quanto sarà bravo il tribunale a fare più velocemente ( seeeee!!!!) della prima volta.
Buon viaggio

sfollicolatamente ha detto...

uuuh supersprint, bravissimi!
hehe pure DH e' maniaco di Excel :-)
Ma quindi pure in USA devi avere un contratto di lavoro per adottare? A tempo indeterminato?

Anonimo ha detto...

Credo anch'io che sapersi muovere aiuti tanto. Però io continuo a provare un'invidia profonda per la procedura, e non ditemi che l'invida non è un sentimento edificante, vi prego-
Sai che ricordavo benissimo la faccenda della compilazione da Starbucks? che flash back pazzesco.
baci Sandra
e soprattutto keep calm and go on
ps. sì anche mio marito risolve tutto con excell (circa)

barbara zanella ha detto...

Eh beh! Si sa che per il secondo si è già più preparati...
;)

Complimenti e un grosso bacione a Little D!
:)

Donna con Fuso ha detto...

wooooow!
Sogno California :)

Marica ha detto...

gaia: ciuf ciuf :-)
w il pragmatismo :-)

alessandra: vi penso! :-)

sfolli: guarda, qui hanno voluto avere la proof of employment con tanto di stipendio, piu' vogliono una stima delle spese mensili... si, credo che sia importante (necessario?) che almeno uno dei due lavori, altrimenti come lo sfamiamo un bambino? :-)
pero' non credo serva che il lavoro sia a "tempo indeterminato", anzi qui il concetto di lavoro a tempo indeterminato non c'e', chiunque da un momento all'altro si puo' ritrovare senza lavoro... si vive alal giornata :-/

sandra: l'invidia ci sta benissimo... io spero davvero che un giorno le cose cambino anche in italia!

barbara: :-)

donna con fuso: california dreaming, ehehehe :-)

M. ha detto...

Un grande in bocca al lupo :)

Marica ha detto...

M: crepi!!

Anonimo ha detto...

Leggendo quanto hai scritot mi vien una curiosita se puoi rispondere, ovviamente! :)
La madre biologica del bambino percepisce dei soldi dall'agenzia?

Pollon

p.s. ti auguro tanta felicita'! :)

Mel. ha detto...

Com'e' andata oggi? Spero tutto bene :)

Il Frutto Della Passione ha detto...

Ma siete un treno in corsa!! Come sono felice.
Che bravi ad aver preparato tutti i documenti così rapidamente e bravi gli assistenti sociali ad essere così disponibili.

Rimango in attesa di ulteriori novità... e visto l'andazzo, mi sa che non passerà molto tempo!! :)

Marica ha detto...

pollon: la birthmother non puo' ricevere soldi, ne' dai genitori adottivi ne' dall'agenzia, e' proprio vietato per legge! dall'agenzia riceve pero' supporto psicologico vita natural durante.
quello che puo' chiedere e' vitto/alloggio se non ha un posto dove dormire e se non ha da mangiare, e l'agenzia chiede ai genitori adottivi se sono disponibili ad affrontare questa spesa.. oppure puo' chiedere dei vestiti premaman se non ha i soldi per comprarli, ma tutto viene regolamentato dall'agenzia e bisogna dimostrare che sono spese reali.
e' "tradizione" poi per i genitori adottivi fare un regalo ai birthparents, ma anche per questo bisogna chiedere una sorta di nulla osta all'agenzia, per non ricadere nella casistica di "ti do' soldi in cambio di un bambino", solitamente sono "pensierini", diciamo cosi'.
nel nostro caso la birthmom ci ha chiesto un rimborso alla fine, e noi lo abbiamo pagato senza indagare piu' di tanto, non so se effettivamente l'agenzia si sia documentata sull'autenticita' di queste spese.. noi ci siamo fidati!

mel: arriva presto :-)

il frutto della passione: :-)

Anonimo ha detto...

Marica,
ti ringrazio per aver risposto alla mia domanda! :)

Pollon

Alinipe Super ha detto...

Veloce?

Veloce?!?
Stai volando!
Bravissimi!

:-D

Alice (la Bella Tartaruga per eccellenza)