venerdì 25 maggio 2012

4.5 - Aggiornamento

Tempo di fare qualche piccolo aggiornamento, tanto per non fare morire il blog :-)

Abbiamo avuto un po' di disavventure burocratiche perche' pare che sul decreto del giudice avevano sbagliato un cognome, ma siamo pur sempre in America e la cosa si e' risolta velocemente!
Ci hanno fatto avere il certificato di nascita "modificato" ancor prima che il decreto venisse corretto e siamo andati subito all'ufficio passaporti, e nel giro di pochi giorni Little D ha avuto il suo bel passaporto blu :-)

E' stato strano avere tra le mani quel certificato di nascita, lo devo confessare.

Ora, qui lo scrivo e qui lo nego, stiamo soppesando cosa fare sul lato "burocrazia italiana".
Cioe' se semplicemente dichiarare "abbiamo avuto un figlio" o se confessare che lo abbiamo adottato, tenendo le dita incrociate che a nessuno venga lo schiribizzo di fare storie.

Da quando siamo tornai dall'Oregon abbiamo avuto pochissimi contatti dalla birthmother... noi le abbiamo scritto, mandato foto e video ecc, ma lei non ci ha mai risposto... dai suoi aggiornamenti facebook leggiamo che ha un nuovo fidanzato, che e' innamorata, che ha un nuovo lavoro, che sta bene ecc.
Le ho scritto in occasione della festa della mamma per ringraziarla, e lei mi ha risposto che invece e' lei a ringraziare noi :-).
Intanto anche il birthfather si e' ri-fidanzato.
Speriamo che siano tutti felici, cosi' come lo siamo anche noi :-)


15 commenti:

Clara V ha detto...

Se è legalmente adottato perché dovrebbero fare storie? Comunque se nel certificato di nascita ci son scritti solo i vostri nomi non dovrebbero fare problemi.
Per quanto riguarda i birthparents... Forse avendo nuove storie considerano little D come qualcosa che appartiene al passato, un capitolo chiuso. Hanno sì messo al mondo un bimbo, ma adesso non è più un loro "problema". Loro sono sereni perché sanno che starà bene e che hanno contribuito a rendervi felici.
And they lived happily everafter.
E Meno male che la vita vera è questa, considerato che nei telefilm che sto vedendo le birthmothers sono considerate delle bombe a orologeria!

Debora ha detto...

Ciao piacere sono debora mamma di due gemelline se vuoi passa a trovarmi, grazie

Ilaria Pedra ha detto...

conoscendo lo schifo totale della burocrazia italiana considerato che Little D. è vostro figlio io non direi mai che è stato adottato.
FUCK posso aggiungere FUCK alla burocrazia italiana? yes pls.
Se ci fosse stato un cognome errato su un qualche documento qui vi facevano neri altro che passaporto blu. baci

Marica ha detto...

clara v: ho imparato che dalla burocrazia italiana ci si puo' aspettare di tutto di piu' :-(
ma cosa succede nei telefilms che stai vedendo? meno male che vedo poca tv :-(
[invece non vedo l'ora di vedere l'ultima puntata di Modern Family ora che torna il marito e scoprire se hanno effettivamente adottato :-D]

debora: piacere... ma, ehm, perche' questo invito?

ilaria: infatti, io ho proprio paura....
[cmq con la storia del nero e del blu mi hai fatto proprio ridere... sei unica!!]

Gaia ha detto...

Oh , che bello, l'aggiornamento!!! Grazie Little D. Per averci concesso un po' di tempo di mamma! :-)
Marica, effettivamente mi sembra un punto delicato. Io non so nulla di questo tipo di burocrazia (per fortuna..),ma anche io penso che dipenda da cosa c'e scritto sul certificato di nascita... Se comparite solo voi non dire nulla, altrimenti.. Mi sa che qualcosa vi tocca comunicare...
Ma il passaport o blu è quello Usa?? Cavoli che emozione!!
Ma a voi non ve la danno la città danza, per essere i genitori di cotanto americani no dock?! :-)

Gaia ha detto...

Ehm la "città danza" sarebbe la cittadinanza....

Destinazioneestero ha detto...

Bel dilemma con la burocrazia italiana...

Anonimo ha detto...

Dite pure che e' stato adottato, la burocrazia italiana non fa storia alcuna quando matrimoni, nascite e adozioni avvengono in America. :)
Mario

CherryBlossom ha detto...

E' stato un bellissimo gesto, da parte vostra, mandare foto del piccolo ai genitori naturali. Immagino renda tutto piu' facile anche per loro; la consapevolezza che Little D ha una famiglia che lo ama e sta bene deve essere un grande sollievo!
Anche noi abbiamo avuto i nostri inghippi con la burocrazia italiana, ma non riesco proprio ad immaginare che possano fare problemi per un'adozione avvenuta legalmente. Adottivi o no, i figli di Italiani sono Italiani! Io sarei sincera :-)

Anonimo ha detto...

Dubbio: ma voi non siete registrati all'AIRE? Se no, fatelo, che avendo comparato casa vi conviene vivamente. E anche per il lavoro vi conviene. Se si', Little D dovete registrarlo tramite AIRE e non di persona in Italia.
Io e la consorte ;) siamo entrambi italiani ma ci siamo sposati in Maryland quando vivevamo e lavoravamo li'. Il matrimonio lo abbiamo fatto registrare in italia tramite AIRE. Nessuna domanda, nessuna attesa. :)
Ciao!
Mario

Anonimo ha detto...

In Italia la cittadinanza e' per ius sanguis, significa che si tramanda da genitore in figlio per via di sangue, al contrario in USA la cittadinanza e' per ius soli, cioe' si acquista per nascita sul suolo statunitense. Ora siccome come hai gia' detto la burocrazia Italiana fa paura non so se direi che e' stato adottato. Una mia amica in Italia ha adottato due bimbi russi e mi pare che la cittadinanza italiana l'hanno avuta dopo un bel po' di tempo. Io mi informerei sul sito del consolato per capire come stanno le cose.

Dora

Marica ha detto...

gaia: si, sul certificato di nascita ci siamo solo noi... per questo io tenderei a fare la gnorry...

destinazioneestero: gia'!

mario: uhm, ci metteresti la mano sul fuoco? :-D

cherryblossom: :-)
pure questo e' vero....

mario: si si siamo registrati all'AIRE ma fammi capire, perche' ci conviene per il lavoro e per la casa?? c'e' qualcosa che non so? per ora l'iscrizione all'AIRE l'abbiamo sfruttata solo per votare all'ultimo referendum...
[si, so che devo dichiararlo tramite consolato e non in italia]

dora: sul sito del consolato di los angeles non c'e' scritto nulla al riguardo.. qualcuna mi ha consigliato di telefonare e di chiedere informazioni, senza dire chi sono e senza dire che ho gia' adottato.. ma se poi mi chiedono nome e cognome?
forse ora che torniamo in italia chiediamo consiglio a qualche avvocato....

Anonimo ha detto...

e' buono essere iscritti all'aire perche' si parlava (e' legge? non so) di far pagare le tasse agli italiani residenti all'estero. E' per questo che ci siamo iscritti, paghiamo le tasse gia' qui, perche' pagarle anche in italia??? comunque non so se mario si riferrise ad altro, a me e' venuto in mente questo.


al consolato non ti risponderanno mai :) gia' telefonato svariate volte. E non credo proprio che ti chiedano il nome. C'e' la gente piu' scazzata del mondo li' dentro.

valescrive

Anonimo ha detto...

italiani residenti all'estero Ma non iscritti all'AIre. ...va be' ho fatto un casino :)
valescrive

Bimba Sogno ha detto...

Ti ho lasciato un premio sul mio blog!
Un bacio