giovedì 10 marzo 2011

1.1 Genitore vs Parent

In Italiano il sostantivo "genitore" e' strettamente connesso al verbo "generare", quindi il "genitore" e' colui che ha generato la vita.

In Inglese il sostantivo "parent" e' strettamente connesso al verbo "to parent", che significa "crescere, alimentare, educare, preparare".

"A genitor who does not parent the child is not its parent" (Ashley Montagu).

Benvenuti nel mio blog.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

C'e' una parte che adoro, in una riflessione di D. Law Nolte:
"...Se un bambino vive negli stimoli
impara ad avere fiducia.
Se vive negli elogi
impara ad apprezzare.
Se vive nell'equita'
impara la giustizia.
Se vive nella sicurezza
impara la fede.
Se vive nell'approvazione
impara ad essere contento di se stesso.
Se vive nell'accettazione e nell'amicizia
impara ad amare il mondo".

Questi sono dei valori che i genitore possono trasmettere ad un figlio, durante tutto il percorso della sua vita...perche' genitori si e' nell'anima e non solo biologicamente.
Come spesso accade, anche in questo caso l'inglese esprime perfettamente il "senso" dell'essere "parent".

Pollon

Ilaria Pedra ha detto...

ECCOMI!!!
fai crescere questo blog e io ti aiuterò a diffonderlo, siamo in tante interessate.
Ti mando un grosso in becco al gufo dall'Italia!!
BACI

Marica ha detto...

Pollon: grazie mille per queste parole :-)

Ilaria: sicuramente! a presto!

Ilaria ha detto...

:-)

Sara ha detto...

Io sono d'accordissimo con gli inglesi! :-)

Sanghino ha detto...

Ciao, non credo di essermi mai presentato. Sono Francesco e vivo nei pressi di Firenze. Principalmente leggo quello che scrivi su S.Diego ... non che abbia in ponte trasferimenti "esteri", semplicemente rappresenta un luogo dove probabilmente vivrei volentieri e grazie ai tuoi racconti riesco a vivere un sogno. E poi qui ho già moglie e figli (13 e 7) e credo sarebbe un problema cambiare aria in questo momento.
Tornando però in topic ... quello che dici è vero, ho due figli io, il primo però non l'ho concepito io insieme a mia moglie, è frutto della precedente relazione di lei. Io sono entrato nella loro vita quando lui aveva ancora da compiere due anni e ti posso garantire, vedendolo crescere e condividendo la vita quotidiana, che effettivamente i figli sono di chi li cresce, non di chi partecipa "solo" al concepimento.
Questa è la mia visione e credo anche che "crescere, educare, preparare" un bimbo alla vita siano le cose che più determinano quello che un giorno diventerà un uomo o una donna.

Un saluto e anche se non interverrò molto in futuro di sicuro seguirò te e tuo marito in questa vostra grande decisione. Ciao.

palbi ha detto...

:)

Nina ha detto...

Significativo direi...adoro l'inglese, adesso ancora di più ;)

Sono felice di essere qui :)))

Marica ha detto...

ilaria: :-)

sara: :-)

sanghino: grazie per il tuo commento e per la tua preziosa testimonianza! :-)
in effetti questo tipo di situazione e' qualcosa a cui non avevo mai pensato, eppure di casi ce ne sono tanti.. grazie!

palbi: :-)

nina: bene! :-)

Gaia ha detto...

Che bello Marica!!!
Un milione di in bocca al lupo per il blog... ma soprattutto, ovviamente, per la vostra magnifica story!!!
un abbraccio grandissimo da qua!

Marica ha detto...

gaia: crepi il lupo!!! :-)

Anonimo ha detto...

Che bel post! Auguri!

Daniela (Kentucky)

Marica ha detto...

grazie daniela :-)

Fra ha detto...

Che bello questo nuovo blog, Marica! :)

Marica ha detto...

:-)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Eccoci siamo qui presenti. Non poetevi fare migliore introduzione al blog.
Visto che il nsotro compito più arduo severo ed affascinante è l'educazione allora lasciamoci prosciugare dalla nostra mission.

Vi abbraccio con una cosa che scrisse San Giovanni Bosco ai suoi ragazzi ( figli e sì perchè li ha generati nell'anima)


Cari ragazzi, lasciate che ve lo dica: voi siete tutti ladri,
mi avete preso tutto, lo dico e lo ripeto: mi avete preso tutto....
Mi rimaneva questo povero cuore...
Voi mi avete rubato il cuore!

Cari ragazzi, lasciate che ve lo dica: voi siete tutti ladri,
mi avete preso tutto, lo dico e lo ripeto: mi avete preso tutto....
Mi rimaneva questo povero cuore...
Voi mi avete rubato il cuore!

Ecco allora speriamo che i nostri figli siano così rapiti da paortarci via anche il cuore. Il cuore grande che avete Marica e Michele

manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Marica ha detto...

:-) grazie per questo bellissimo augurio!

Lucy van Pelt ha detto...

Ho deciso di iniziare da qui e ecco, mi hai folgorata.
L'ho detto che mi piaci!!!

Marica ha detto...

Lucy: :-D